Back to All Events

Intimità | 5Ritmi | Olivia Palmer | Montebabbio, RE


L’incontro più intimo non è quello sessuale è quello emotivo … il nudo emotivo…

Di fatto, l'intimità non si ottiene alla leggere con chiunque. C’e bisogno di tempo, forza, voglia di ascoltare e coraggio di abbracciare le emozioni.
Ascoltarci, connetterci e conoscerci, esplorare le nostre sensazioni ed esprimerle, da sfogo alle nostre paure, i nostri conflitti, le insicurezze, i successi, esplorare i nostri punti deboli, essere coscienti di quello che ci fa male e lasciar correre..

Danze che nascono quando si vince la paura e ci dedichiamo a conoscere l’altro cosi come siamo.

Questo trovo meraviglio, sia come insegnante, sia danzatrice.
Per farlo, è necessario amare noi stessi, la persona, ascoltare, aprire gli occhi e la propria pelle, lasciando da parte i pregiudizi e giudizio. Vuol dire, quindi, ascoltare attivamente attraverso tutti i sensi.

Su questo sto facendo uno studio usando il mezzo dei 5Ritmi:
Il primo ascolto è intimità è quello interiore che troviamo nel primo Ritmo Fluire - l’empatia verso se stessi che crea una solida base di rispetto e tolleranza vero un’altra persona che incontriamo nello Staccato.
Nello Staccato si potenzia l’empatia attraverso la comunicazione e l’espressione insieme ad un altra persona.
Nel Caos si sperimenta l’oscillare fra essere intimi e non nei gruppi. Sentirsi fuori del gruppo o dentro il gruppo.
Nel Lirico si sente l’intimità matura e libera verso le altre essere viventi; animali, piante, la pianeta…
Nello Quiete l’intimità è con l’intero universo. Un’intimità immensa, radicata che espande senza limiti.

info@francescadavoli.it